Trofeo ranking Treviso 2013

In occasione del recente trofeo ranking di Treviso si è presentata l’opportunità di portare in trasferta due juniores tiratori di pistola automatica, Davide Giampapa e Emanuele Degl’Innocenti. La trasferta si è svolta il weekend del 6-7 luglio 2013.
Per loro si è trattato della prima partecipazione, o quasi, a una gara a livello nazionale, e per di più lontano da casa e dalle rispettive famiglie, soli tra le “grinfie” di due istruttori della sezione.
Naturalmente per loro è stata un’ottima occasione per fare esperienza, e l’idea di far loro scrivere due righe a commento della trasferta ci è parsa subito interessante.
Durante il viaggio di ritorno i ragazzi hanno sapientemente superato il “blocco dello scrittore” dietro caldo invito degli istruttori (“tra 45 minuti arriveremo al ristorante per pranzare, se non avete finito di scrivere entro il nostro arrivo salterete il pranzo!”), ed ecco ciò che la loro esuberanza giovanile, associata alla fame, è riuscita a partorire.

Davide Giampapa

Davide Giampapa

Davide, 17 anni

“Prima trasferta a Treviso per il ranking. Si parte con la voglia di divertirsi e di cimentarsi con tiratori di tutta Italia. Fino all’alba della domenica non abbiamo discusso più di tanto della gara perché a Treviso abbiamo visto ragazze molto belle e quindi ci siamo un po’ distratti…
E’ stato divertente passare il sabato con Emanuele e gli istruttori, e discutere di un sacco di argomenti fino alle 2 di notte dopo una fetta di anguria, e poi arrivati in albergo stare fino alle 3:00 ad ascoltare RTL 102.5 con Emanuele per poi crollare dal sonno.
Abbiamo risentito del sonno durante la colazione, poi arrivati al poligono la tensione si faceva sentire sempre di più, soprattutto durante l’attesa. E in più avevamo pure sonno!
Tutte le preoccupazioni sono sparite però dopo la serie di prova. La gara non è andata tanto bene, tranne che per i coach. Le mie soddisfazioni riguardano la pistola che non si è inceppata e la mia bravura nel realizzare una serie da 50. Comunque il divertimento è stato assicurato.”

Emanuele Degl'Innocenti

Emanuele Degl’Innocenti

Emanuele, 19 anni

“La prima trasferta ufficiale della nuova squadra di PA può dirsi conclusa. Certo, il risultato sportivo non è stato proprio dei migliori, ma era la prima volta in un poligono diverso. L’obiettivo principale era quello di divertirci e di capire che non è tutto solo gare regionali e sezionali, ma che possiamo e dobbiamo misurarci con tiratori di altre regioni per poter diventare competitivi. Il tempo per crescere c’è…. sta a noi sfruttarlo nel modo giusto.
La trasferta è stata anche divertimento, andando in giro per il centro di Treviso adocchiando un po’ di ragazze, e un po’ di “cazzeggio” tra di noi.
L’esperienza è stata sicuramente divertente, anche se il rimpianto più grande che mi è rimasto è quello di non avere partecipato all’addio al celibato di un tipo vestito da donna. Avrei voluto fare una foto con lui….lei….quell’essere vivente imparruccato di viola! Invece il mio compagno di squadra ha fatto il timido e si è tirato indietro….”

Di seguito una raccolta di foto scattate in occasione della trasferta.